Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale: € 0,00

Quintopasso

In questo angolo di Pianura Padana, tra le colline modenesi, hanno casa due importanti bollicine firmate Quintopasso e realizzate secondo il Metodo Classico, basato sulla rifermentazione in bottiglia. La famiglia Chiarli è una delle dinastie del vino italiane, vignaioli da quasi due secoli.

La storia di Quintopasso inizia nel 2014, quando nasce il Quintopasso Rosé Brut doc, seguito a un anno di distanza dal Quintopasso Cuvée Paradiso Brut, che fin dal nome è una promessa. Tutti e due in proporzioni diverse devono la loro personalità al vitigno Sorbara, coltivato con cloni storici dai Chiarli. A riprova della grande tradizione e della serietà della ricerca in campo e in cantina, un critico della stoffa di James Suckling li ha definiti, senza troppi preamboli, i «Dom Perignon del Lambrusco».

Pagina

In questo angolo di Pianura Padana, tra le colline modenesi, hanno casa due importanti bollicine firmate Quintopasso e realizzate secondo il Metodo Classico, basato sulla rifermentazione in bottiglia. La famiglia Chiarli è una delle dinastie del vino italiane, vignaioli da quasi due secoli.

La storia di Quintopasso inizia nel 2014, quando nasce il Quintopasso Rosé Brut doc, seguito a un anno di distanza dal Quintopasso Cuvée Paradiso Brut, che fin dal nome è una promessa. Tutti e due in proporzioni diverse devono la loro personalità al vitigno Sorbara, coltivato con cloni storici dai Chiarli. A riprova della grande tradizione e della serietà della ricerca in campo e in cantina, un critico della stoffa di James Suckling li ha definiti, senza troppi preamboli, i «Dom Perignon del Lambrusco».