17 search 0

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale: € 0,00

Savini Tartufi

La storia di Savini Tartufi inizia nel 1920, quando Zelindo Savini, allora guardiacaccia della Tenuta di Villa Saletta, nei pressi di Forcoli, inserisce il tartufo come  arricchimento per i banchetti dedicati agli ospiti della tenuta. Grazie al suo amore per il bosco, Zelindo diventa in poco tempo il punto di riferimento per tutti gli amanti del tartufo, interessati ad averlo sulle proprie tavole;  è così che quello del tartufaio diventa per lui un lavoro a tempo pieno. Nella sua bottega di Forcoli, in provincia di Pisa, inizia a creare un giro d’affari, affiancando al mestiere di cavatore, quello di commerciante. Luciano, figlio di Zelindo, sin dalla giovane età, comprende il potenziale di crescita della piccola bottega del padre, ampliando l’attività, non solo come commerciante ma anche come selezionatore.
Una volta avviata l’attività e una volta ottenuti importanti riscontri commerciali, Zelindo lascia sempre più spazio al figlio Luciano che percorre le orme del padre. Man mano che l’attività prende piede, Luciano inizia a sperimentare  il modo per conservare e valorizzare al meglio il tartufo. Idea così delle ricette che mette poi in barattolo, pronte per essere apprezzate da tutti, per tutto l’arco dell’anno. Inizia così lo sviluppo del marchio Savini Tartufi grazie non solo alla passione per il fungo ipogeo ma anche alla grande passione per la cucina. Il risultato è una linea gastronomica di prodotti a base di tartufo facilmente utilizzabili da tanti appassionati per godersi il tartufo in tutte le stagioni.

La storia di Savini Tartufi inizia nel 1920, quando Zelindo Savini, allora guardiacaccia della Tenuta di Villa Saletta, nei pressi di Forcoli, inserisce il tartufo come  arricchimento per i banchetti dedicati agli ospiti della tenuta. Grazie al suo amore per il bosco, Zelindo diventa in poco tempo il punto di riferimento per tutti gli amanti del tartufo, interessati ad averlo sulle proprie tavole;  è così che quello del tartufaio diventa per lui un lavoro a tempo pieno. Nella sua bottega di Forcoli, in provincia di Pisa, inizia a creare un giro d’affari, affiancando al mestiere di cavatore, quello di commerciante. Luciano, figlio di Zelindo, sin dalla giovane età, comprende il potenziale di crescita della piccola bottega del padre, ampliando l’attività, non solo come commerciante ma anche come selezionatore.
Una volta avviata l’attività e una volta ottenuti importanti riscontri commerciali, Zelindo lascia sempre più spazio al figlio Luciano che percorre le orme del padre. Man mano che l’attività prende piede, Luciano inizia a sperimentare  il modo per conservare e valorizzare al meglio il tartufo. Idea così delle ricette che mette poi in barattolo, pronte per essere apprezzate da tutti, per tutto l’arco dell’anno. Inizia così lo sviluppo del marchio Savini Tartufi grazie non solo alla passione per il fungo ipogeo ma anche alla grande passione per la cucina. Il risultato è una linea gastronomica di prodotti a base di tartufo facilmente utilizzabili da tanti appassionati per godersi il tartufo in tutte le stagioni.

Pagina
Sei maggiorenne?
Torna in homepage
Non hai l'età minima per visitare questa categoria