17 search 0

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale: € 0,00

Tenute Librandi

La storia di Michele, prima di Pasquale.
Ma tutto inizia alla fine dell’800, con il nostro trisavolo Michele, di origini arbëreshë, molti meno ulivi e la stessa terra di Calabria. Oggi ci siamo noi, 205 ettari e 26 tenute su quattro comuni di origine Arbreshë, tutti condotti con agricoltura biologica e sempre la stessa terra di Calabria. Un triangolo geografico di 40kmq a pochi chilometri dal Mar Jonio, colline di uliveti ed agrumeti tra i 50 e i 500 mt s.l.m dalle quali si ricavano le olive, poi frante nel nostro frantoio, e gli agrumi, che diventano anche marmellate biologiche. Ed insieme ad ulivi ed agrumi anche fichi sempre coltivati ad agricoltura biologica.

Pasquale, giorno dopo giorno
Pasquale, nostro padre e papà di tantissimi ulivi che oggi coltiviamo e curiamo. Nel corso della sua vita è stato un imprenditore visionario, un uomo che ha voluto investire in qualcosa in cui credeva ed amava con tutte le sue forze: la sua terra. La stessa terra Arbreshë che lo ha visto nascere e crescere velocemente con l’ambizione di poter fare grandi cose non “un giorno”, ma “giorno dopo giorno”. Prima macellaio e poi commerciante e frantoiano, da sempre olivicoltore, riusciva a parlare con le piante, le considerava sue figlie, le curava e le amava. Partendo dai pochi ma centenari uliveti di famiglia ha costruito negli anni l’azienda che oggi porta il suo nome, acquistando nuovi appezzamenti ed impiantando più di 50 ettari di nuovi uliveti, utilizzando cultivar mai viste prima nella zona. Dal 2012 non è più con noi, ma sono con noi le sue piante, ora nostre sorelle, la sua terra, Arbreshë come noi, e l’esempio di vita, indelebile, che cerchiamo di seguire, “giorno dopo giorno”, assieme a nostra madre Maria Luisa.

La storia di Michele, prima di Pasquale.
Ma tutto inizia alla fine dell’800, con il nostro trisavolo Michele, di origini arbëreshë, molti meno ulivi e la stessa terra di Calabria. Oggi ci siamo noi, 205 ettari e 26 tenute su quattro comuni di origine Arbreshë, tutti condotti con agricoltura biologica e sempre la stessa terra di Calabria. Un triangolo geografico di 40kmq a pochi chilometri dal Mar Jonio, colline di uliveti ed agrumeti tra i 50 e i 500 mt s.l.m dalle quali si ricavano le olive, poi frante nel nostro frantoio, e gli agrumi, che diventano anche marmellate biologiche. Ed insieme ad ulivi ed agrumi anche fichi sempre coltivati ad agricoltura biologica.

Pasquale, giorno dopo giorno
Pasquale, nostro padre e papà di tantissimi ulivi che oggi coltiviamo e curiamo. Nel corso della sua vita è stato un imprenditore visionario, un uomo che ha voluto investire in qualcosa in cui credeva ed amava con tutte le sue forze: la sua terra. La stessa terra Arbreshë che lo ha visto nascere e crescere velocemente con l’ambizione di poter fare grandi cose non “un giorno”, ma “giorno dopo giorno”. Prima macellaio e poi commerciante e frantoiano, da sempre olivicoltore, riusciva a parlare con le piante, le considerava sue figlie, le curava e le amava. Partendo dai pochi ma centenari uliveti di famiglia ha costruito negli anni l’azienda che oggi porta il suo nome, acquistando nuovi appezzamenti ed impiantando più di 50 ettari di nuovi uliveti, utilizzando cultivar mai viste prima nella zona. Dal 2012 non è più con noi, ma sono con noi le sue piante, ora nostre sorelle, la sua terra, Arbreshë come noi, e l’esempio di vita, indelebile, che cerchiamo di seguire, “giorno dopo giorno”, assieme a nostra madre Maria Luisa.

Pagina
Sei maggiorenne?
Torna in homepage
Non hai l'età minima per visitare questa categoria