Mercato dei vini dei vignaioli indipendenti

Ci siamo quasi: mancano ormai pochi giorni alla decima edizione del Mercato dei Vini della FIVI - Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, l’associazione nata nel 2008 che unisce oltre 1300 produttori di vino artigianale, di qualità e territoriale, con un’attenzione sempre alta verso la sostenibilità.

Dopo lo stop forzato dello scorso anno, il Mercato tornerà ad animare i padiglioni di Piacenza Expo da sabato 27 a lunedì 29 novembre: per tre giorni si potranno conoscere di persona 680 Vignaioli Indipendenti, provenienti da ogni regione italiana, assieme ad alcuni ospiti in rappresentanza dei vignaioli francesi, bulgari e sloveni. 
 

Il Mercato sarà un momento d’incontro e ritrovo per appassionati e operatori, in occasione del quale scoprire da vicino i vini dei Vignaioli FIVI, le loro storie, la passione che quotidianamente anima il loro lavoro di custodi del paesaggio e della millenaria tradizione vitivinicola italiana, dalle montagne alpine alle coste del Mediterraneo.
 
Al centro dell’attenzione quest’anno ci sarà FIVI4Future - I Vignaioli coltivano la ricerca, il progetto strategico pluriennale lanciato dalla Federazione, che si articola in numerose azioni che mettono al centro la sostenibilità ambientale e la tutela della biodiversità nei vigneti. Ma la sostenibilità non si realizza solo in campagna e in cantina, ma anche nella volontà di realizzare eventi sempre più green: “Il nostro impegno verso l’ambiente – commenta Matilde Poggi, Presidente della FIVI – si declina in ogni aspetto, anche nelle scelte logistiche organizzative più ecologiche, in occasione dei nostri eventi. Abbiamo scelto di non stampare nessun catalogo quest’anno, ma di integrarlo nell’App FIVI, che diventerà così uno strumento a tutto tondo per muoversi nel mondo dei Vignaioli Indipendenti. L’attenzione all’ambiente comincia dalle piccole cose e quest’anno, oltre alla classica raccolta differenziata, al Mercato abbiamo deciso di promuovere anche il riciclo totale dei tappi, con lo scopo di diffondere sempre di più la cultura dell’economia circolare e del riciclo”.

Nel programma sono previste anche cinque masterclass di approfondimento tematico. Sabato alle 11.30 Il Mercato dei vini FIVI: una storia indipendente - Dieci anni di Mercato raccontati, assaggiati e disegnati dal vivo, alle 14.30  Etna. I vini del vulcano e alle 17.30 Custodi del vino - Storie di un’Italia che resiste e rinasce. Domenica alle 11.30 Castelli di Jesi e Matelica: quasi amici - Il Verdicchio tra storia e strategie per il futuro e alle 14.30  Avanguardia Refosco - Dal sottosuolo al Morus Nigra in 5 annate.

Infine non mancheranno - come da tradizione - gli Artigiani del Cibo che completeranno la rassegna con le loro chicche gastronomiche.
 
L’ingresso al Mercato sarà regolamentato secondo le normative previste per la sicurezza sanitaria anti-Covid e si potrà accedere solo previa esibizione del green pass. Un punto per effettuare tamponi rapidi sarà attivo a pagamento all’ingresso della Fiera. Al fine di incentivare il contactless ed eliminare code, si consiglia di prenotare l’entrata al Mercato acquistando i biglietti online sul sito della manifestazione www.mercatodeivini.it .
 


Simona Peverada
Degustatrice di vini per passione con il vizio dei fornelli. Presidente della Associazione di Cucina PepeRosa dalla provincia di Mantova.