17 search 0

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale: € 0,00

Denim mania

__ A CURA DI Selene Oliva

La verità è che il denim non ha più stagione, perché tutti noi lo indossiamo 12 mesi l’anno e questo, inevitabilmente, ha portato a non avere più un modello iconico di riferimento. Questo non vuol dire che stia vivendo un momento di crisi, anzi: la proposta è tanto ampia quanto interessante da permettere a ognuno di noi di esprime l’individuale personalità. Con le amiche si può aprire facilmente un dibattito se è meglio “baggy”, “skinny” o “flared” ma difficilmente troverete una soluzione comune.

Ma c’è anche un fatto, che la primavera estate 2022 ha rispolverato con un alto tasso glamour la moda anni 2000: ecco che tra un micro top, un fermaglio a forma di farfalla e le décolleté con la punta, spuntano anche i jeans a vita bassa.
Che sia cargo (quindi un capo ispirato al mondo utility, dal fit largo e dotato di tasche applicate) o boocut (cioè aderente sulle cosce e leggermente svasato), questi pantaloni in denim catturano l’attenzione inevitabilmente per la vita bassa. E proprio lì, sui fianchi, si appoggiano cinture importanti, maxi giri di cuoio o catene gioiello che ondeggiano insieme all’andamento della camminata. “Con l’onda Y2K, particolarmente apprezzata dalla Generazione Z, stiamo assistendo a tutto quello che ha determinato l’inizio del nuovo secolo” – ci racconta Erika Guerrisi, stylist con pubblicazioni internazionali su Elle e L’Officiel – «La gioia della nuova stagione è raccontata attraverso l’uso del colore, brillante, vivace e assolutamente vitaminico: non ci dovremo stupire se la tela denim e gli abiti si tingeranno color arancione, fragola, giallo limone o verde lime. Un altro dettaglio interessante è il “taglio”: passiamo dai sensualissimi abiti cut-out ai top cropped da indossare rigorosamente con denim a vita bassa e platform vertiginose».

Denim

Questo revival moda anni 2000 ha risvegliato in noi alcune immagini iconiche, come Justin Timberlake e Britney Spears, la coppia pop più chiacchierata sul red carpet degli Music Awards nel 2001: il loro look patchwork coordinato total denim entrò nella storia «oggi è un punto di riferimento per chi vuole vestire jeans dalla testa ai piedi, ma consiglio sempre di prestare attenzione ai lavaggi del tessuto che non devono essere troppo diversi. Nel dubbio, meglio puntare sul dark blue». Infatti, uno dei temi centrali nella scelta dei jeans è proprio quello della lavorazione: stone-washed, sfilato, tinto o effetto used, la moda propone tantissime variazioni sul tema. Erika ci ricorda che «il jeans scuro e perfettamente intonso si può adottare anche per delle occasioni più formali, complemento perfetto a una camicia bianca; mentre l’effetto usato, anche un semplice orlo sfilacciato, porta con sé t-shirt e sneakers. Il jeans colorato lo abbiamo visto in passerella ma non lo amo particolarmente, con l’eccezione del bianco che non è una prerogativa dell’estate. Penso che sia sottovalutato, bisognerebbe portalo anche in autunno e inverno per ottenere un outfit chic». Un altro capo in denim che sta conoscendo una nuova stagione fortunata è il giubbotto «negli armadi di tutti noi non è mai sparito, perché è un capo iconico nonché simbolo della mezza stagione. Qui ci si può sbizzarrire con i modelli: oversized, cropped, tie-dye, colorato, borchiato o stampato. Io ne metto sempre uno in valigia, un jolly in coppia con i jeans, una gonna o un mini abito». Sempre per l’estate primavera estate 2022 vedremo il ritorno del gilet «questa volta è stato ripescato dagli anni ’90 dopo anni d’oblio: me lo ricordo molto bene perché lo adoravo da ragazzina proprio per la sua versatilità» – continua – “In sfilata è stato avvistato sopra a jeans, pantaloni e abiti: nello styling lo uso con la camicia bianca per ottenere uno stile garçon e con una t-shirt per un look casual, ma può diventare assolutamente sexy sopra la pelle nuda e un giro di catena».
A chiusura di questa bellissima lezione sul denim, le abbiamo chiesto un consiglio per l’acquisto di un nuovo (o l’ennesimo) jeans «Di una cosa sono certa: non esiste un modello perfetto per tutti, ognuno di noi ha la sua silhouette e questo ci rende unici. Però l’offerta è sempre più ampia, stagione dopo stagione, e questo ci permette di valorizzare il nostro corpo utilizzando una delle tele più amate dal nostro tempo».

Aggiungi alla tua wishlist:



Camicia jeans uomo
 

CARRERA
Camicia in jeans modello classic








Camicetta jeans Alicia Passion





ALICIA PASSION
Camicia smanicata





Top corto denim






CARRERA
Bustino denim


Sei maggiorenne?
Torna in homepage
Non hai l'età minima per visitare questa categoria