17 search 0

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale: € 0,00

Cinelli Colombini

Brunello di Montalcino DOCG 2015 - Donatella

Il Brunello di Donatella, tradizione nel cuore
Donatella Brunello di Montalcino Docg 2015 vino rosso di Cinelli Colombini. 

Informazioni di questo vino rosso Donatella

  • Tipologia: rosso secco.
  • Zona di produzione: Toscana, Montalcino, Casato Prime Donne.
  • Clima: inverno e primavera molto piovosi. Il maltempo ha interferito con la fioritura riducendo il numero e la dimensione dei grappoli. Luglio caldissimo. Agosto con piogge alternate a punte di caldo e settembre con giornate assolate e notti quasi fredde.
  • Uvaggio: 100% Sangiovese.
  • Vendemmia: dal 21 al 30 settembre, raccolta manuale. I grappoli sono stati selezionati a mano dai coglitori mentre sul tavolo di cernita gli acini sono stati puliti  dalle impurità. Vinaccioli ben lignificati e bucce molto morbide e solubili.
  • Vinificazione: 15 giorni in piccoli tini d’acciaio e di cemento nudo, entrambi tronco conici termoregolati e attrezzati con un sistema meccanico di follatura. Dopo la  fermentazione alcolica il vino è rimasto 15 giorni a contatto con le bucce dell’uva.
  • Maturazione in legno: in botti grandi e tonneau di rovere francese da  5-7hl  prodotti  artigianalmente seguendo la direzione delle nervature in diverse tonnellerie e diversi  sistemi: vapore, fuoco e brace (Meyrieux, Adour, Atelier Centre France). Nell’ultimo periodo prima dell’imbottigliamento il vino ha sostato in contenitori di cemento nudo.
  • Quantità prodotta: 42.000 bottiglie.
  • Colore: rosso rubino di grande brillantezza, i movimenti lenti nel bicchiere evidenziano la ricchezza del vino.
  • Profumo:  Complesso,  profondo, scuro, pulito e fine.Richiama i piccoli frutti rossi maturi la confettura e le spezie.
  • Gusto: intenso, armonico, elegante, tannini setosi e ottima struttura ben bilanciata dal frutto con effetto di pienezza appagante. Finale lungo e piacevole.
  • Analisi:  alcool 14%  vol., Ac. Totale  5,0  g/l, Ac.Volatile 0,74 g/l, So2 totale 73   mg/l. estratto secco 32,2 g/l.
  • Abbinamento gastronomico: vino da grandi occasioni si accompagna magnificamente a carni nobili, cacciagione e formaggi stagionati.
  • Servizio in tavola: temperatura ambiente (18°C). Calici di cristallo bianco  con  coppa  ampia.  E’ meglio stappare un’ora prima del servizio e scaraffare.
  • Capacità di invecchiamento: 20-30 anni e oltre, grande annata di invecchiamento. Provvedere alla sostituzione del tappo presso le nostre cantine quando livello del  vino scende sulla spalla della bottiglia. Tenere le bottiglie distese, al buio e al freddo.

Donatella Brunello di Montalcino vino - Storia

Una grandissima annata che ha iniziato ad essere celebrata ancora prima di entrare nel mercato. L’andamento climatico mostra le tipiche caratteristiche dei migliori millesimi del Brunello con inverno e primavera piovosi che hanno idratato il terreno, luglio caldissimo che ha bloccato un sviluppo vegetativo iniziato molto velocemente e agosto con temporali alternati a giornate calde, settembre con fortissima escursione termica fra notte e giorno. Un copione che si
ripete per tutte le grandi annate di Brunello e sembra dimostrare che il global warming è un’autentica fortuna per il vigneto di  Montalcino perché moltiplica le annate cinque stelle e ne innalza il livello qualitativo fino a vertici mai raggiunti nel passato. Il 2015 verrà ricordato per il suo clima capriccioso che nel Sud della Toscana, risparmiò Montalcino, ma fece enormi danni tutto intorno: a Torrita il 5 luglio, chicchi di grandine grossi come arance, distrussero tetti e auto, a buon onvento la piena del fiume Arbia, il 24 agosto, portò l’acqua in musei, case, negozi e persino nel teatro, un vero disastro. Montalcino sembrava avere una protezione divina e l’uva arrivò alla vendemmia in condizioni perfette. Infatti il 14 settembre quando arrivò la nostra consulente enologa Valerie Lavigne l’uva era quasi pronta per la raccolta e si presentava nel modo migliore. Valerie aveva con lei un ospite d’eccezione, il preside della facoltà di enologia di Bordeaux Denis Dubourdieu uno degli uomini più potenti e temuti di tutto il mondo del vino. Il Professor Dubourdieu ebbe solo una parola per descrivere i vigneti del Casato Prime Donne dopo averli ispezionati a piedi "impeccable" cioè perfetti.

Premiazioni

Brunello di Montalcino Docg 2015 PREMI:TRE BICCHIERI dalla Gambero Rosso 2021, 95/100 James Suckling, 94/100 Wine Spectator, 94/100 WineAdvocate by Robert Rarker, 93/100 Decanter, 92/100 Wine Enthusiast.
Spese di spedizione: gratis

Cinelli Colombini

Brunello di Montalcino DOCG 2015 - Donatella

39,90 IVA inclusa

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Inserito in 1 wishlist

go.to.wishlist

Hai raggiunto la massima quantità di prodotto acquistabile.

Quantità minima 3 pezzi
Successive 3 pezzi

Il Brunello di Donatella, tradizione nel cuore
Donatella Brunello di Montalcino Docg 2015 vino rosso di Cinelli Colombini. 

Informazioni di questo vino rosso Donatella

  • Tipologia: rosso secco.
  • Zona di produzione: Toscana, Montalcino, Casato Prime Donne.
  • Clima: inverno e primavera molto piovosi. Il maltempo ha interferito con la fioritura riducendo il numero e la dimensione dei grappoli. Luglio caldissimo. Agosto con piogge alternate a punte di caldo e settembre con giornate assolate e notti quasi fredde.
  • Uvaggio: 100% Sangiovese.
  • Vendemmia: dal 21 al 30 settembre, raccolta manuale. I grappoli sono stati selezionati a mano dai coglitori mentre sul tavolo di cernita gli acini sono stati puliti  dalle impurità. Vinaccioli ben lignificati e bucce molto morbide e solubili.
  • Vinificazione: 15 giorni in piccoli tini d’acciaio e di cemento nudo, entrambi tronco conici termoregolati e attrezzati con un sistema meccanico di follatura. Dopo la  fermentazione alcolica il vino è rimasto 15 giorni a contatto con le bucce dell’uva.
  • Maturazione in legno: in botti grandi e tonneau di rovere francese da  5-7hl  prodotti  artigianalmente seguendo la direzione delle nervature in diverse tonnellerie e diversi  sistemi: vapore, fuoco e brace (Meyrieux, Adour, Atelier Centre France). Nell’ultimo periodo prima dell’imbottigliamento il vino ha sostato in contenitori di cemento nudo.
  • Quantità prodotta: 42.000 bottiglie.
  • Colore: rosso rubino di grande brillantezza, i movimenti lenti nel bicchiere evidenziano la ricchezza del vino.
  • Profumo:  Complesso,  profondo, scuro, pulito e fine.Richiama i piccoli frutti rossi maturi la confettura e le spezie.
  • Gusto: intenso, armonico, elegante, tannini setosi e ottima struttura ben bilanciata dal frutto con effetto di pienezza appagante. Finale lungo e piacevole.
  • Analisi:  alcool 14%  vol., Ac. Totale  5,0  g/l, Ac.Volatile 0,74 g/l, So2 totale 73   mg/l. estratto secco 32,2 g/l.
  • Abbinamento gastronomico: vino da grandi occasioni si accompagna magnificamente a carni nobili, cacciagione e formaggi stagionati.
  • Servizio in tavola: temperatura ambiente (18°C). Calici di cristallo bianco  con  coppa  ampia.  E’ meglio stappare un’ora prima del servizio e scaraffare.
  • Capacità di invecchiamento: 20-30 anni e oltre, grande annata di invecchiamento. Provvedere alla sostituzione del tappo presso le nostre cantine quando livello del  vino scende sulla spalla della bottiglia. Tenere le bottiglie distese, al buio e al freddo.

Donatella Brunello di Montalcino vino - Storia

Una grandissima annata che ha iniziato ad essere celebrata ancora prima di entrare nel mercato. L’andamento climatico mostra le tipiche caratteristiche dei migliori millesimi del Brunello con inverno e primavera piovosi che hanno idratato il terreno, luglio caldissimo che ha bloccato un sviluppo vegetativo iniziato molto velocemente e agosto con temporali alternati a giornate calde, settembre con fortissima escursione termica fra notte e giorno. Un copione che si
ripete per tutte le grandi annate di Brunello e sembra dimostrare che il global warming è un’autentica fortuna per il vigneto di  Montalcino perché moltiplica le annate cinque stelle e ne innalza il livello qualitativo fino a vertici mai raggiunti nel passato. Il 2015 verrà ricordato per il suo clima capriccioso che nel Sud della Toscana, risparmiò Montalcino, ma fece enormi danni tutto intorno: a Torrita il 5 luglio, chicchi di grandine grossi come arance, distrussero tetti e auto, a buon onvento la piena del fiume Arbia, il 24 agosto, portò l’acqua in musei, case, negozi e persino nel teatro, un vero disastro. Montalcino sembrava avere una protezione divina e l’uva arrivò alla vendemmia in condizioni perfette. Infatti il 14 settembre quando arrivò la nostra consulente enologa Valerie Lavigne l’uva era quasi pronta per la raccolta e si presentava nel modo migliore. Valerie aveva con lei un ospite d’eccezione, il preside della facoltà di enologia di Bordeaux Denis Dubourdieu uno degli uomini più potenti e temuti di tutto il mondo del vino. Il Professor Dubourdieu ebbe solo una parola per descrivere i vigneti del Casato Prime Donne dopo averli ispezionati a piedi "impeccable" cioè perfetti.

Premiazioni

Brunello di Montalcino Docg 2015 PREMI:TRE BICCHIERI dalla Gambero Rosso 2021, 95/100 James Suckling, 94/100 Wine Spectator, 94/100 WineAdvocate by Robert Rarker, 93/100 Decanter, 92/100 Wine Enthusiast.
Spese di spedizione: gratis

Sei maggiorenne?
Torna in homepage
Non hai l'età minima per visitare questa categoria