• Magazine
  • Inside
  • 17 search 0
    17 search

    Il tuo carrello è vuoto

    Prodotti nel carrello: 0
    Totale: € 0,00

    Per qualsiasi esigenza
    scrivi a [email protected]
    o chiama il numero
    040 0646313

    Rossi 1947

    Pandolce Genovese cotto in forno a legna, basso 500 gr

    Un pandolce antico, e non "fatto all'antica"!
    È un pandolce la cui ricetta non è mai stata modificata nel tempo.

    Il Pandolce genovese viene consumato tipicamente durante le festività natalizie. Con la nostra ricetta abbiamo riconciliato molte persone a questo dolce della tradizione genovese.

    Secondo la tradizione quando lo si apre, una fetta va tenuta da parte per i poveri e una per il il 3 febbraio, San Biagio.

    Ne esitono due versioni: Alto e Basso. Il formato alto è quello più antico, dove il pandolce veniva lievitato naturalmente e con tempi di preparazioni molto lunghi. La versione "bassa" è stata invece introdotta verso la fine del 1800, quando si iniziavano ad utilizzare i primi lieviti chimici, e questo ha fatto si che nascesse questa versione con tempi di preparazione molto più veloci.

    Secondo alcuni la nascita di questo pandolce si deve ad un Doge della Repubblica di Genova che bandì un concorso tra i maestri pasticceri di Genova per creare un dolce rappresentativo della ricchezza di Genova che fosse nutriente, a lunga conservazione e adatto ai lunghi viaggi per mare.

    Ingredienti e allergeni:

    FARINA TIPO 00BURRO, uva sultanina, zucchero, LATTEUOVA, scorza di arancio candita, cedro diamante candito, sciroppo di glucosio – fruttosio, pinoli, lievito (difosfato disodico E450i, carbonato di acido di sodio E500ii) può contenere tracce di SOLFITI.

    Valori nutrizionali per 100 gr:

    kj 1450 kcal 344
    grassi 10g di cui saturi 6g
    carboidrati 59g di cui zuccheri 35g
    proteine 5,2g
    fibre 2,7
    sale 0.08g.
    Spese di spedizione: gratis

    Rossi 1947

    Pandolce Genovese cotto in forno a legna, basso 500 gr

    12,50 IVA inclusa

    Prodotto aggiunto al carrello.

    Vai al carrello

    Inserito in 1 wishlist

    go.to.wishlist

    Hai raggiunto la massima quantità di prodotto acquistabile.

    Un pandolce antico, e non "fatto all'antica"!
    È un pandolce la cui ricetta non è mai stata modificata nel tempo.

    Il Pandolce genovese viene consumato tipicamente durante le festività natalizie. Con la nostra ricetta abbiamo riconciliato molte persone a questo dolce della tradizione genovese.

    Secondo la tradizione quando lo si apre, una fetta va tenuta da parte per i poveri e una per il il 3 febbraio, San Biagio.

    Ne esitono due versioni: Alto e Basso. Il formato alto è quello più antico, dove il pandolce veniva lievitato naturalmente e con tempi di preparazioni molto lunghi. La versione "bassa" è stata invece introdotta verso la fine del 1800, quando si iniziavano ad utilizzare i primi lieviti chimici, e questo ha fatto si che nascesse questa versione con tempi di preparazione molto più veloci.

    Secondo alcuni la nascita di questo pandolce si deve ad un Doge della Repubblica di Genova che bandì un concorso tra i maestri pasticceri di Genova per creare un dolce rappresentativo della ricchezza di Genova che fosse nutriente, a lunga conservazione e adatto ai lunghi viaggi per mare.

    Ingredienti e allergeni:

    FARINA TIPO 00BURRO, uva sultanina, zucchero, LATTEUOVA, scorza di arancio candita, cedro diamante candito, sciroppo di glucosio – fruttosio, pinoli, lievito (difosfato disodico E450i, carbonato di acido di sodio E500ii) può contenere tracce di SOLFITI.

    Valori nutrizionali per 100 gr:

    kj 1450 kcal 344
    grassi 10g di cui saturi 6g
    carboidrati 59g di cui zuccheri 35g
    proteine 5,2g
    fibre 2,7
    sale 0.08g.
    Spese di spedizione: gratis

    Sei maggiorenne?
    Torna in homepage
    Non hai l'età minima per visitare questa categoria